Page is loading, just a sec...

La miniera di Sale di Bochnia




Secondo la tradizione è stata santa Kinga a portare in Polonia i minatori ungheresi che hanno iniziato ad estrarre il sale. In maniera miracolosa l’anello, che santa Kinga ha buttato come segno di accettazione della proprietà della miniera di Sighetu Marmației, donata da suo padre, re ungherese Bela IV, è stato ritrovato nel primo pezzo di sale estratto dai minatori. Una delle leggende narra che questo evento ha avuto luogo a Bochnia, un’altra ancora indica Wieliczka.

Nella miniera di Bochnia a partire dagli anni 90 del XX sec. si è sviluppata l’attività turistica grazie alla miniera che ospita annualmente circa 150 mila turisti.

L’antica Miniera di Sale di Bochnia è stata iscritta sulla Lista del Patrimonio Mondiale Culturale e Naturale dell’Umanità UNESCO (2013).

Ufficio del turismo: +48 146152460, +48 146152462
biuro@kopalnia-bochnia.pl
www.kopalnia-bochnia.pl