Page is loading, just a sec...

Beata Bernardyna Jabłońska (1878-1940)

Beata Bernardina Jabłońska
“Vorrei dare risposta ad ogni domanda di aiuto, asciugare ogni lacrima, aiutare con una buona parola un’anima addolorata, essere buona per tutti e la migliore per i più infelici”.
Santa Bernardina Jabłońska

 

Che cosa può risultare dall’incontro con un santo? Solo problemi e vita stravolta. È stata l’esperienza di Maria Jabłońska dopo l’incontro con Frate Alberto.

Donna semplice, non istruita, che è diventata la prima superiore generale della congregazione delle suore albertine. Avrebbe voluto dedicarsi alla contemplazione, ma la sua vita è passata nel duro lavoro tra gli storpi, i senza tetto, i poveri. Così tanti paradossi si trovano nella biografia della Beata, scelta dallo stesso frate Alberto Chmielowski, vedendo il lei "la ragione e il cuore".

Non andava a scuola, ha ricevuto solo le basi dell'apprendimento domestico. La vera svolta nella sua vita è stato l’incontro con Frate Alberto. La diciottenne Maria si è unita alla nuova congregazione delle Albertine, prendendo il nome di Bernardina. È diventata superiore della Casa Comunale dei Disabili e Anziani offerta in protezione a Santa Anna e qualche anno più tardi, avendo solo ventiquattro anni, è stata nominata superiore del proprio convento. Quando si e’ unita alla congregazione, alla stessa facevano parte 41 suore che abitavano in 6 case, mentre al momento della sua morte vi si trovavano 500 sorelle in 56 case.

Il dolore del mio prossimo è il mio dolore - diceva. Insieme a S. frate Alberto ha creato rifugi per malati e per i senzatetto generati dalla guerra. L’amore per i poveri e per i dimenticati e rifiutati le aiuta a maturare nella preghiera.

È morta il 23 settembre 1940 a Cracovia, dicendo alle suore: "Fate del bene a tutti". Le sue reliquie si trovano nel Santuario Ecce Homo a Cracovia e presso la locale Casa Generalizia delle Suore Albertine è conservata la stanza dove ha vissuto, pregato e sofferto la benedetta co-fondatrice dell'Ordine. Papa Giovanni Paolo II ha beatificato la figlia spirituale di S. Frate Alberto nel 1997 a Zakopane.

I luoghi associati Beata Bernardyna Jabłońska (1878-1940):

Casa Generale di Suore Albertine

Casa Generale di Suore Albertine

In questo luogo è conservata la stanza nella quale abitava beata Suor Bernardina Maria Jabłońska.

(Leggi di più)